Si chiama “Carico” cash and carry il nuovo mercato dell’alta ristorazione che ha fatto sodalizio con grandichef.com

Ciascuna cosa al suo posto. A sinistra, appena dopo il varco d’ingresso, gli spazi a vista di un’enoteca che vorrà contenere appunti e spunti di un viaggio tra i vini italiani e stranieri unico nel suo genere. Poco dopo seguiranno la pescheria, il luogo dei formaggi e dei salumi pregiati. Un angolo d’hotelleria affidato a chi da anni è in quel settore come lo è la famiglia Casolaro. L’area dei fornitori eccellenti sarà un altra novità in grado di stupire i più esigenti. Accanto, posti in fila, come roccaforti dipinte di rosso dello stesso colore aziendale, ci sono pannelli alti che dividono in settori un’area di settemila metri quadrati dedicati alla vendita su ben diecimila m/q dentro i quali sta nascendo il futuro di un’impresa che ha saputo già fare grandi numeri. Un percorso che ha corsie e spazi capaci di emulare la bellezza dei negozi più belli dedicati sempre al dettaglio che, questa volta, fanno capolino dentro un grande mercato all’ingrosso dedicato alle aziende e agli operatori del food (e non solo) dove nulla è stato lasciato al caso. Un luogo che per estetica, sfumature cromatiche, funzioni e servizi offerti ai clienti (vecchi e nuovi) dovrà dare emozioni diverse dacché il cibo, in fondo, è pur sempre un’emozione primaria che parte dagli occhi quando guardano cose. La visione c’è tutta. Ci sarà anche una sala dedicata alla formazione, ai live cooking, ai percorsi degustativi, al lancio di nuovi prodotti per la ristorazione (vini, formaggi, spezie ed tanto altro) scovati tra quelle biodiversità che fanno solo bene a tavola. Ci saranno gli incontri con testimoni d’eccellenza (chef stellati, chef gourmet, pastry chef, produttori, fini degustatori) che grandichef.com saprà coinvolgere in un programma ricco di appuntamenti e di belle cose messi al servizio anche dei tanti clienti (rivenditori, enogastronomie, salumieri, macellai, piccoli ristoratori ed esercenti) che sceglieranno questo nuovo mercato del food e che hanno necessità di concreti, utili e continui momenti formativi. Un calendario di eventi che segna un bell’incontro tra Carico cash and carry e grandichef.com uniti per lo sviluppo di un progetto che avrà, di certo, un grande futuro.

Un “mondo” che nascerà, tra poche settimane, nella cittadina di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, e sarà il nuovo mercato dell’alta ristorazione che la famiglia Piccolo, già proprietaria e guida di una delle più affermate catene retail del sud Italia, ha voluto far nascere fortemente, sviluppando un ambito, quello dedicato all’ingrosso del food, nel quale opera comunque da anni.

Carico cash and carry, così come concepito nella nuova struttura costruita ex novo, è un’altra splendida scommessa dettata da chi con le scommesse, che ruotano attorno a progetti seri, a dedizioni costanti e a lunghi percorsi ci è abituato. Sanno bene, nonostante l’umiltà genetica di fondo, dove possono arrivare Michele Piccolo, 72 anni all’anagrafe dallo scorso 3 marzo (un 20 enne nella testa per entusiasmo ed immaginazione), ed il figlio Raffaele che, a poco più di 40 anni, si trova già nel Consiglio di amministrazione di VeGè, il gruppo della distribuzione associata che riunisce 32 imprese mandanti accomunate da una strategia che si ispira al modello degli opifici familiari, quelli che, di fatto, sanno presidiare, meglio di ogni altro, la storia e le tradizioni dei territori italiani. Una rete, quella VeGè, che conta 3.421 punti di vendita (supermercati, ipermercati, superette, discount, specializzati e cash & carry) dislocati prevalentemente al Centro sud. Arrivati in questo contesto, Michele e Raffaele Piccolo stanno continuando a perseguire le trame di uno sviluppo che sta toccando molte cose. Michele Piccolo porta l’entusiasmo, la visione e la tenacia di un “signore” che ha attraversato la gavetta e costruito un mondo che non c’era, una credibilità, una dedizione senza pari. Raffaele Piccolo porta la creatività di una generazione piena di idee e di connessioni, di talento e di fantastiche emulazioni. Entrambi, dalla loro parte, hanno la forza dei numeri raggiunti in questi anni (quei 200 milioni di fatturato complessivo) e, soprattutto, l’affidabilità che si sono conquistati sul campo in questi anni.

Carico cash and carry vuole rappresentare, in Campania e non solo, un’occasione d’innovazione per le imprese del food e dell’horeca, più in generale. Così, il sodalizio con grandichef.com è venuto naturale e repentino. Questo video/anteprima, che abbiamo realizzato con grande entusiasmo, ci porta in quei luoghi dove sta nascendo tutto questo e dove, tra non molto, faremo solo belle cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Vai alla barra degli strumenti