Creatività, amore per il buon cibo ed innate doti artistiche. Ecco Gianvito Matarrese ed il suo “Evo” ad Alberobello

Gianvito è un ragazzo che ha fatto dell’umiltà e della tenacia il suo percorso di vita. Perbene. Mai soddisfatto di quello che riesce a dare ai suoi clienti, impegnato sempre a creare un clima di grande creatività ed amicizia tra tutti i suoi collaboratori. Diciamo che la creatività è una parte importante del suo carattere così come le doti artistiche che ha e che nella sua cucina si vedono tutte. Non potevate avere chef migliore tra i vostri chef gourmet, quelli che che voi dite di essere in odore di stella e per i quali avete creato da quest’anno, ben facendo, uno spazio sul vostro portale dove li raccontate e li seguite. Gianvito farà molta strada. In realtà la sta già facendo e non parlo solo del fatto che due anni fa ha vinto la puntata di una trasmissione molto vista che gli ha dato una bella vetrina mediatica. Tutta meritata.”

A scriverci, su nostra richiesta, è uno che Gianvito Matarrese, chef/patron del Ristorante Evo di Alberobello in Puglia, lo conosce bene ed è uno dei nostri più cari amici pugliesi che abbiamo già raccontato nei mesi scorsi su grandichef.com. Un contributo che lasciamo in anonimato, come lui preferisce, affinché abbiano valore sempre e soltanto le belle parole pensate per Gianvito Matarrese, chef di talento (già dimostrato) che dal 2015, l’anno in cui ha aperto il suo “Evo Ristorante” ad oggi, si è fatto notare e non poco. Non solo perché nel luglio del 2017 è stato il vincitore di una delle puntate della trasmissione televisiva, molto seguita, di Alessandro Borghese “4 ristoranti” dedicata alla Puglia e soprattutto ai trulli di Alberobello dove, appunto, c’è il ristorante di Gianvito Matarrese.

Arrivata dopo appena due anni dall’apertura di “Evo Ristorante”, la partecipazione e la vittoria di quella dell’estate 2017 è stata, senza dubbio, un’esperienza indimenticabile per Gianvito che, dopo poche ore, quando ancora l’emozione doveva sedimentare, così scriveva sul suo profilo social…

“Apposto, la mente si è raffreddata ed è arrivato il momento dei Grazie…. . In Primis un grazie ad Alessandro Borghese e ai ragazzi dello staff di Dry media, che mi ha dato la possibilità di partecipare a quella che è stata una esperienza bellissima… . Grazie a quel pazzo (tecnicamente altissimo) Francesco Laera, al migliore di tutti noi, il vecio del gruppo (un grande ristoratore davvero, si è fatto voler bene da tutti )Davide Girolamo e a Marianna Rotolo (stima per il percorso che ha deciso di fare, questo mestiere è durissimo e fare questa scelta non è da poco), per aver condiviso questa esperienza con me… è stato semplicemente meraviglioso!!! Grazie alla mia famiglia che mi è sempre affianco… SEMPRE!!!! Grazie a chi in passato e ancora oggi mi sostiene, la Matarrese srl e  Istituto Eccelsa, se sono qui è grazie anche a voi e alla vostra professionalità nella logistica. Chi sono? sono una piccola esperienza da Angelo Sabatelli, maestro nella nostra terra e inarrivabile chef per me, sono Marianna Vitale Sud che non smetterò mai di ringraziare per la pazienza che ha avuto con me (er meglio se m’imbarav zappator!!!), sono  Pierluca Ardito, che mi ha insegnato a lavorare e ad organizzarmi in cucina, a voi Grazie di cuore davvero, quello che sono oggi è grazie soprattutto a voi!!! Oggi mi sbottono e come nell’articolo lo dico anche qui… una persona in Puglia mi ispira e a lei devo tanto delle mie idee e filosofie nel piatto, Maria Cicorella e tutto il suo staff di cucina, mamma di tutti noi ragazzi, un cuore grande e umiltà disarmante e Antonello Magistà, maestro in sala e di accoglienza… davvero questa vittoria è anche merito vostro!!! UN GRAZIE GRANDISSIMO a tutto il mio staff…. senza di loro io sono 0, davvero puoi pensare al miglior piatto del mondo, ma senza uno staff che ci crede insieme a te vale nulla. Grazie a tutti voi che giornalmente ci avete seguito in questo anno e mezzo di attività e che giornalmente ci sostenete!! Grazie a tutti i tweet, commenti, like… giuro che cercherò di rispondere a tutti!! Grazie a tutti i fornitori che ci sostengono giornalmente, selezionando per noi tutte le materie prime di eccellenza pugliesi! Grazie agli amici che ieri notte hanno allietato la nostra serata… davvero sono emozionato grazie grazie GRAZIE!!! Grazie ancora e Buon cibo a tutti!!!

Fu un modo per dire “grazie” ma anche per ricapitolare tutte le esperienze, le persone, gli insegnamenti che Gianvito Matarrese mette nella sua cucina oggi. Una cucina d’identità e di tradizione ma anche e fortemente ispirata al moto creativo (per sua natura ribelle) che ogni artista ha dentro di sé. Un’arte che Gianvito mette in cucina come nelle altre cose che fa, tutte collaterali ma tutte “collegate” a ciò che accade nel suo ristornate e nella sua cucina. Un gruppo affiatato il suo con dentro ragazzi che amano, come lui, la terra pugliese e le sue meraviglie, l’odore della sua verdura ed i sapori intensi dei frutti che arrivano dal suo mare cristallino. Che viaggiano molto, come lui, e che lunedì sera 25 novembre hanno riaperto dopo un periodo di vacanze con nuovi piatti e un nuovo menu degustazione che potrete trovare qui. Oppure scegliere da quello “a la carte” che è qui… . Intanto dall’archivio delle immagini di foto ed eventi ritornano i colori e gli abbracci, i sorrisi e gli angoli della vita enogastronomica di un luogo d’Italia tra i più belli.

Da oggi Gianvito Matarrese è su grandichef.com nello spazio che abbiamo dedicato a i gourmet, quegli chef che per noi sono in odore di stella Michelin, perché dimostrano, ogni giorno, ingegno, creatività, passione e risultati mettendo sacrificio e grande abnegazione. Il valore della cucina italiana passa anche per le loro cucine.

Una nota dice che “Evo Ristorante nasce il 3 ottobre 2015 da un gruppo di ragazzi attratti dalla buona cucina, ispirati dai rituali pugliesi dell’ ospitalità, tratti distintivi dell’essenza del sud”.

Che “Evo è legato a filo diretto con il territorio avendo nel nome l’acronimo di uno dei prodotti simbolo della Puglia, l’olio extra vergine d’oliva, (prodotto da decenni dalla famiglia Matarrese). Richiama in sé l’idea di EVOluzione e il desiderio di combinare l’antico fascino dei sapori contadini con i gusti più moderni e ricercati”.

Che “tutto parte dallo studio delle migliori materie prime che il territorio possa offrire avvalendosi degli artigiani del territorio che, giornalmente, svolgono un lavoro esemplare per noi”.

Evo è in Alberobello, capitale mondiale dei Trulli dove la pietra riacquista vitalità e suscita sensazioni di lucentezza, calore della famiglia, accoglienza ed energia. Da qui nasce una cucina, che trae ispirazione dalla tradizione, vero valore del nostro territorio, per una fase di sperimentazione, di gioco, di studio e di cura nei dettagli. Evo è Bio con il suo orto e la scelta di vini esclusivamente pugliesi, provenienti da micro produzioni locali, lontani dalla grande distribuzione. In terra di Puglia, quindi, abbiamo trovato un altro luogo da raccontare dove cucina e territorio, qualità e ricerca fanno sodalizio. Il nostro “benvenuto” su grandichef.com a Gianvito Matarrese e a tutto il gruppo che lavora con lui di cui sapremo presto, con foto, interviste, reportage, aventi, molto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Vai alla barra degli strumenti