Il grande lavoro in vista dell’evento nazionale de “i cibi raccontano…” il 25 e 26 ottobre a Napoli in villa Doria D’Angri

Si è messa in moto, già da qualche tempo, la macchina organizzativa in vista dell’evento nazionale de “i cibi raccontano…” di grandichef.com che si terrà il 25 e 26 ottobre negli splendidi spazi della villa Doria D’Angri a Napoli sede dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”. Ad esso stanno lavorando in redazione tutti coloro che sono stati già impegnati nel corso del viaggio compiuto da “i cibi raccontano…”. Lavoro che in queste settimane, in vista dell’evento nazionale, si svolge anche presso lo stesso ateneo partenopeo negli uffici di Alessia Ricciardi con il suo team guidato da Fiorella Anzano e con il professor Moschera che guida, invece, la parte didattica e formativa di un percorso destinato a rappresentare una grande novità nel settore della gestione economica di imprese enogastronomiche. Un lavoro di gruppo e di grande collaborazione frutto di un sodalizio dove ciascuno ha donato parte del proprio entusiasmo e del proprio impegno.

Un evento che arriva dopo il viaggio fatto in giro per l’Italia da grandichef.com che ha portato, con “i cibi raccontano…”, dal sud al nord, la filosofia e la pratica di un progetto arrivato e sottoscritto nelle cucine degli chef stellati di diverse regioni con il “Manifesto per la tutela e la promozione della cucina italiana”.

A Napoli, i prossimi 25 e 26 di ottobre si daranno appuntamento chef stellati, “capitani d’impresa”, cuochi gourmet, docenti universitari, gli alunni di ben 16 istituti alberghieri della Campania scelti dalla redazione di grandichef.com. Ci saranno i vertici nazionali di Slow Food con un percorso tra i presidi per i quali l’Associazione creata da Carlo Petrini si batte da anni. Ci sarà l’Onaf, l’Organizzazione nazionale assaggiatori dei formaggi, che darà prova di quanto e come possa essere importante conoscere produzioni, le “paste” dei formaggi, le loro stagionature. Ci saranno i libri di quelle case editrici (Giunti, Slow Food, Guido Tomasi, le Edizioni Neomediaitalia) che si occupano di cibo con collane dedicate pubblicando pregevolissimi volumi. Così saranno presentati libri nel corso del venerdì e del sabato.

L’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” presenterà al pubblico (l’ingresso è libero) i dettagli di un nuovo percorso di laurea specialistica e magistrale che riguarderà proprio la gestione delle imprese del food e le altre offerte formative di una economia, quella del cibo, dell’accoglienza e del turismo, che è pur sempre trainante nel nostro Paese.

Il programma nei dettagli sarà reso noto nei prossimi giorni. Con i nomi, i temi, le esperienze che saranno raccontate dai diretti interessati, i percorsi di gusto e di conoscenze, i panel test del pomeriggio e il live cooking che si terrà la sera del 25 ottobre sui terrazzi esterni di villa Doria D’Angri. Nel frattempo, è già certo che sin dalle 9.30 del mattino di venerdì 25 ottobre e di sabato 26, presso la sala conferenze di villa Doria D’Angri inizieranno le testimonianze di chef stellati, cuochi gourmet, docenti universitari, testimoni eccellenti che sono impegnati da sempre nel mondo e nelle imprese del food & beverage italiano. Attorno al cibo si creeranno connubi con l’arte e la moda, la musica e la filosofia, il benessere psicologico e fisico. Così, se il cibo è vita, il cibo ha mille connubi con le altre italiane. Maurizio Marinella ci parlerà della sua nota e famosa maison che ha superato i cento anni di vita. Il musicista Girolamo De Simone ci presenterà un progetto unico nel suo genere dal titolo “Sinestesia del cibo, per un degustazione d’eccellenza che mescoli suoni, colori ed alimenti”. Giuseppe Orefice ci parlerà degli scopi, nobilissimi, per cui nacque e oggi vive Slow Food, una delle associazioni più note e più attive nel mondo del cibo buono e giusto. Mario Lanza, invece, di dirà di Onaf e di quanto si deve ancora sapere attorno a quello che mangiamo. Lo chef stellato Alfonso Iaccarino assieme a sua moglie Livia, nella mattinata di sabato 26 ottobre, ci racconteranno come nacque il percorso stellato che ha portato la famiglia Iaccarino con i figli Ernesto e Mario ad essere emblema di successo e “visionari” nel mondo della enogastronomia che è partita dal sud dell’Italia. Armando e Francesco Sposito, padre e figlio, ci racconteranno un altro percorso stellato nato dalla curiosità e dalle conoscenze che ha approfondito nel settore della nutrizione proprio Armando Sposito e Francesco ha reso “stellare” nella sua cucina. Ascolteremo le testimonianze di altri chef stellati tra i quali Massimo Viglietti, Riccardo Sculli, Giuseppe Stanzione, Filippo Saporito, Giuseppe Aversa, Giuseppe Di Iorio, Salvatore Bianco, Alfonso Crisci, il venerdì mattina. Assieme al racconto affascinante che ci faranno Claudia Bondi, esperta di comunicazione nel mondo del food e della moda, titolare di “Perle & Perlage” ci dirà di Stefania Calugi e dei suoi magnifici tartufi. E poi Ferrante di Somma sui vini, Alberto Zampino sulla pasta “Gentile” di Gragnano, Michele Ricciardi Pontecorvo che detiene (e guida), con la sua famiglia la proprietà di Ferrarelle e di Amedei, la cioccolata “inventata” da Cecilia Tessieri. Ci saranno inoltre Fabrizio Vastola sui tesori che la terra dona nel Cilento assieme a Paris Ruocco con i suoi fichi bianchi dop e biologici. Antonella Schiavone ci dirà del presente e del prossimo futuro di una delle aziende casearie più vivaci ed attive impegnate a perlustrare nuovi ambiziosi traguardi di qualità e di connubi. Così come la sorelle Linardi con il loro Zafferano del Re e Cinzia Mastantuono con ciò che dalle noci (e non solo) arriva sulle tavole gourmet per merito e mano di Queen Quality l’azienda che guida assieme al marito, l’ingegnere Mainolfi. L’olio Filippi sarà la narrazione di una produzione d’eccellenza umbra di grande qualità mentre Maria Pia Paragano ci dirà di un olio cilentano che è un innesto tra la mandorla e l’ulivo. Si parlerà, inoltre, di casa Cipriani e di altri brand che sono il vanto del made in Italy nel mondo in fatto di food & beverage. Parole, percorsi, gusti e degustazioni, visioni e spiragli di presente e futuro che fanno camminare, in Italia e nel mondo, la teoria e la pratica di una enogastronomia che è un unicum.

Il programma prevede appuntamenti di grande interesse nel pomeriggio del venerdì 25 quando panel test con le aziende che sono nel gruppo dei “fornitori eccellenti” di grandichef.com saranno guidate da chef stellati e cuochi gourmet convogliando fino a sera, alle 19, quando sui tre terrazzi che danno sul golfo chef stellati e cuochi gourmet daranno vita ad un live cooking preparando ciascuno un piatto piatto. La lista completa e definitiva degli chef stellati e dei cuochi gourmet che saranno presenti in quella occasione è in composizione. Siamo sicuri che sapranno rendere l’evento una grande occasione di gusto e di conoscenza capace di andare ben oltre il singolo piatto con cui potremo deliziarci.

Un evento alla cui riuscita concorreranno anche i più prestigiosi hotel ed alberghi di Napoli che si sono resi disponibili ad ospitare, ciascuno, uno chef stellato che arriverà a Napoli venerdì 25 ottobre per l’evento. Ed altre imprese leader, che operano nel settore della enogastronomia e dei servizi ad essa assicurati, avranno ruoli e compiti cruciali affinché tutto vada nel migliore dei modi. Una lista che vi renderemo nota già nei prossimi giorni assieme al programma definitivo.

Intanto, vogliamo condividere con voi le immagini scattate al primo sopralluogo fatto presso villa Doria D’Angri quando si è trattato di immaginare cosa sarà nei giorni del 25 e del 26 ottobre prossimi con l’evento nazionale de “i cibi raccontano…” di grandichef.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti