Sal De Riso, i sapori dolci e salati della costiera

Sal De Riso, i sapori dolci e salati della costiera

Le telecamere di “grandichef.com” sono andate a Tramonti, ridente località della costa d’Amalfi dove uno dei più apprezzati maestri pasticceri italiani riesce ad arrivare in tutto il mondo con le delizie delle sue torte e dei dolci che portano la sua firma e partono da qui ogni giorno. Sal De Riso è nato in questi luoghi e della costa d’Amalfi rappresenta un simbolo di successo in un campo non facile come quello della pasticceria italiana. La storia di Sal De Riso ha più di due decenni durante i quali, con un ingegno tutto italiano e meridionale, il “ragazzo della costa d’Amalfi” ha saputo rinnovare una tradizione che ci apprezza tutto il mondo.

“E’ dal 1908 – si legge su una pagina ufficiale del sito che porta il nome di Sal De Riso – che la famiglia De Riso gestisce un bar tabacchi nella piazza centrale del paese; durante l’estate preparano gelato e granite al limone diventando famosi in tutta la costa. Salvatore, classe 1966, dopo aver studiato come cuoco e aver maturato esperienze nelle cucine dei migliori alberghi della Costiera Amalfitana, nel 1989 trova nella pasticceria la sua grande passione. Apre la “Pasticceria De Riso” sul lungomare di Minori e un laboratorio artigianale nella località di Tramonti. In pochi anni la sua pasticceria è diventata una delle più importanti e conosciute sia nel territorio locale che nazionale. Sono in molti a recarsi a Minori per acquistare le sue specialità tipiche legate alle tradizioni, ai profumi e ai sapori della terra in cui vive. Il segreto di tanto successo è soltanto uno: la grande passione abbinata soprattutto alla qualità dei prodotti, selezionati con cura dalle aziende leader del settore. Frequenta corsi di specializzazione con i più grandi professionisti pasticcieri; viene ammesso nel 1994, allora primo ed unico nel sud Italia, nella prestigiosa Accademia Maestri Pasticcieri Italiani, il fondatore della quale, il maestro pasticciere Igino Massari, dice di lui: “Per De Riso, lavorare è un atto di competenza ed intelligenza, fonte di perfezione e di gioia. Diventa così un simbolo, la guida di chi, come ha fatto lui, ha la forza di ubbidire alla propria legge interiore quando sa di essere nel giusto”.
Per capire il genio creativo ed incontrare, da vicino, il maestro pasticcere Sal De Riso, siamo andati, con le telecamere di grandichef.com ed il giornalista Francesco De Rosa, nei laboratori dove il maestro prepara tutte le sue torte, dolci e salati che arrivano in tutto il mondo.
Un incontro costruito a braccio sulle note della naturalezza con cui Sal De Riso ama proporsi in televisione come davanti ai suoi clienti privilegiati, noti e meno noti, che arrivano fino a Tramonti in costa d’Amalfi. Matrimoni importanti, eventi, occasioni mondane, ma anche carichi di prelibatezze che, messe in scatole ben protette e mantenute dalla catena del freddo, arrivano a Londra, Parigi, Arabia Saudita, gli Stati Uniti d’America come in molti altri luoghi italiani e stranieri. Prelibatezze che testimoniano e rinnovano la tradizione di una pasticceria italiana famosa nel mondo. Sal De Riso è stato pasticcere dell’anno nel 2011 per un titolo attribuitogli dall’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani di cui il maestro della costa d’Amalfi fa parte dal 1994. Non resta allora che gustarci il cortometraggio dell’incontro tra Sal De Riso e il nostro Francesco De Rosa sui temi del suo successo ma, soprattutto, della sua storia umana su di una terra della quale egli ne va fiero.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti